sabato 30 aprile 2011

Il mio matrimonio del secolo

Continuano i preparativi per il matrimonio del secolo. Nooo, non quello del pennellone con Kate, ma quella di una mia amica che finalmente, dopo cocenti delusioni e uomini non degni di questo nome, si sposa! E, non so perchè, ma questo matrimonio mi prende da matti. Bhe, in realtà un perchè c'è, anzi forse più d'uno: siamo amiche da 20 anni, sono la sua testimone, le ho tenuto la mano in molti pianti, l'ho sgridata in molte crisi...insomma la normale routine fra amiche! E finalmente le lacrime sono finite, ora è tempo di gioia, di speranza, di attese...Quelle che conosciamo, classiche, normali di ogni sposa, ma sempre, sempre emozionanti e in grado di toccarci l'anima, di riportarci a quello che si è vissuto, a quegli attimi che hanno impresso il grande cambiamento ai nostri giorni. Forse organizzare il suo mi permette di rivivere il mio, fermandomi a ricordare certi dettagli, i piccoli episodi, le ultime litigate, la grande trepidazione, la commozione vorace che mi sorprendeva nei momenti più inaspettati, la fatica di organizzare, la gioia nel realizzare...
 In ognimodo questo matrimonio mi ispira, tant'è che:
- io e le altre due svaporate ci siamo promosse damigelle d'onore american style: perciò vestito uguale per tutte e tre! non vi dico i commenti quando siamo uscite dai camerini vestite uguali! mancava l'applauso delle sciure, ma l'effetto stupore era palese!
- svolgo anche le veci di consigliere rompimaroni per la scelta del vestito e puntualizzo le questioni con la commessa ("mi sposta il fiocco? non mi convincono i bottoni! togliamo il tulle? rimettiamo il tulle." e altre amenità...)
- sto organizzando l'addio al nubilato ristretto con week end fuori da casa (già pregusto l'idea di poter dormire senza pensare di dover svegliarmi per andare da uno o dall'altro!): sarà una cosa da paura! ma proprio paura, nel senso che si va a fare cosacce avventurose! L'unica convinta sono io: la posa non sa nulla e le svaporate non osano spegnere il mio entusiasmo!
- ho comprato l'ennesimo paio di scarpe! e mi viene un po' da piangere perchè davvero non so più dove metterle, ad ogni nuovo acquisto mi dico che è l'ultimo, ma poi...miseriaccia, mi sembro proprio una scarpadipendente! non miera mai successo prima!!!
 e,in ogni modo, tutto ciò mi piace, mi piace, mi piace, mi piace....

mercoledì 27 aprile 2011

I compleanni, le compensazioni e ciò che ne segue

Avevo 19 anni. Anzi, era il mio diciannovesimo compleanno e, già allora, mi sentivo totalmente stonata rispetto alla mia età! Non so perchè, ma non ero soddisfatta di compiere gli anni, mi sentivo un po' fuori dal mondo, da certi schemi, da certi ragionamenti. Così sono stata tutto il pomeriggio fuori, in collina, con il cane. Al mattino, però, avevo deciso di trasformare quella giornata un po' malinconica, in una giornata con un suo senso ben preciso. Così mi ero iscritta all'AVIS.
Passa un anno, compio 20 anni e sono di nuovo in crisi: di nuovo inadeguata, stonata, un po' arrabbiata. E di nuovo cerco di dare un senso ad una giornata che avrebbe dovuto farmi felice: e questa volta mi iscrivo all'ADMO.
Sono passati 14 anni e stamattina sono andata a fare un prelievo per l'ADMO: mi hanno chiamata, forse (FORSE) sono compatibile con una persona, sta in Texas. Se ci saranno sviluppi vi terrò aggiornate, per ora incrocio le dita. Se ci saranno sviluppi vi terrò aggiornate, per ora incrocio le dita.
E per fortuna mi sono ripresa da questi compleanni malinconici...ancora un po' e mi imbarcavo con greenpeace!

giovedì 21 aprile 2011

Addio al nubilato

Attenzione, se ti chiami Denise e ti sposi il 2 giungo non leggere questo post!

Ok, fatto questo vado ad aggiornare la situazione addio al nubilato. I vostri suggerimenti si muovevano compatti verso un'unica soluzione: massaggi/terme/relax. Ok, non posso rimanere indifferente al grido di stanchezza che da tante voci di mamme stanche si leva verso di me...e al centro benessere si andrà! Ma non mi basta, e allora mi sto organizzando per aggiungere elementi degni di nota! Un po' più..., ma senza essere troppo... e che rendano il  tutto molto più...Insomma, tutto chiaro? Appena confermo tutto, vi aggiorno! Ma ora il problema è un altro: quanto difficile è trovare un week end libero per quattro donne???
No il 7, ho lo spettacolo.
Io il 14 ho una performance. 
Non facciamo niente il 22 :ho la grigliata. 
Dimenticavo: il 21 ho un matrimonio!
Volevo festeggiare il mio compleanno il 22!
28? No, commemorazione Piazza Loggia!
Il 28 io ho il ciclo! Ve l'ho detto, eh?
...
...
...
Sapete se hanno intenzione di aggiungere un week end a Maggio? No, perchè io personalmente ne avrei un gran bisogno!

lunedì 18 aprile 2011

Sono a corto di idee...

Care amiche, gentili amici
sia che voi passiate di qua spesso, o siate solo dei vagabondi del web, capitati qua per caso...
vi prego: AIUTATEMI!
Mi sono infilata dentro ad una scomodissima situazione, maledettamente femminile: ho un'amica che si sposa! Bello! Sì, bello...facciamo l'addio al nubilato! ma perchè uno solo? facciamone 2! io con tante amiche e uno con le amiche ristrette! Indovinate che deve organizzare quello con tante amiche? Indovinato: io! E adesso indovinate chi deve organizzare quello ristretto? Ma che brave! Son sempre io!

Capiamoci: quello allargato è semplice; prendi la sposa, la vesti da pagliaccio (ho per l'occasione salvato alcune chicche dall'ultimo scambio vestiti) e la porti in giro per la città. Ubriaca.
Facile. Bello. Divertente.
Ma quello ristretto? La sposa vorrebbe passare l'ultimo week end da single fuori casa, facendo qualcosa di particolare, ma anche di rilassante, ma niente discoteche (non ci piacciono), e neanche troppo lontano (base di partenza Brescia) e poi a costo poco più che zero, magari con qualche sagra o feste di paese... Visto che gatta da pelare?!?
Chi mi aiuta? accetto di tutto: aneddoti, "ho sentito di una tizia...", idee, consigli, pacche sulla spalle...

giovedì 14 aprile 2011

Più scarpe che neuroni!

Grazie a Dio non è più estate! E' stata un po' cortina, a dir la verità, giusto 7 giorni, forse 10...ma adesso ci risiamo con questo bel tempo di novembre!
Non è che non mi piace l'estate, oddio, è un po' impegnativa come stagione per quel che riguarda la manutenzione del corpo: e vai di ceretta, e poi l'autoabbronzante, e poi la crema contro la cellulite, e le ascelle...Ma il grande difetto che porta l'estate è che non riesco a smettere di comprare scarpe! Capita solo a me? D'inverno me la cavo con un paio di stivali che metto fino allo sfinimento con tutto, ma d'estate:  e il sandalo, il decoltè, la ciabattina, la zeppa, quelle senza punta, quelle col cinturino, quelle di corda, quelle nere che van su tutto, quelle colorate che se non le metti d'estate...risultato: da quando è uscito il caldo ho già comprato 4 paia di scarpe! E ad ogni acquisto dico "Sì, ma con questo basta, ora sono a posto!".
Ma per fortuna siamo già in autunno!

martedì 12 aprile 2011

Si parla (si sparla) di scuola

Aderisco anch'io a quest'iniziativa, ma permettetemelo: non parlerò bene della scuola.
Non ne parlerò bene perchè ci sto lavorando dentro e quello che vedo non mi piace: vedo maestre che non saprebbero cosa fare se si rompesse la fotocopiatrice; che girano con enormi faldoni che portano in giro da anni, per ogni ciclo, sempre uguali,  dove c'è, giorno per giorno, il programma della loro materia; che dicono "ah non mi importa se non avete capito, io vado avanti!"; che insegnano educazione all'immagine, ma non vogliono fare i lavoretti; che insegnano musica senza far suonare nessun strumento...
Non posso parlarne bene.
Ma posso crederci ancora. Posso credere che queste siano persone stanche, a pochi anni dalla pensione, incapaci di mettersi in discussione, abili diplomaticamente ma ormai un po' svuotate...
Posso credere che ci saranno maestre migliori, creative, libere, capaci di non farsi fregare dall'ansia del programma da finire, attente a chi non capisce.
Posso credere che ci sarà una vera riforma, basata sul dare dignità e tempo al lavoro dell'insegnante, che ci saranno corsi di formazione sensati e motivanti, che si farà davvero integrazione dei bambini disabili...
Davvero, io ci credo e, nel mio piccolo, ci proverò...

sabato 9 aprile 2011

Una incredibile malattia


30 gradi, in sala, pc man riverso sul divano coperto dal plai di pail dell'ikea, si lamenta:
"Ahhhhh"
"Come stai?
"Non lo so"
"Cosa vuol dire non lo so?!?"
"non so se sto bene o sto male...ho molto caldo e sono sudato, forse perchè ci sono trenta gradi e mi sono coperto con il pail..."
"Probabile!"
"Eh, ma il pail mi serve per digerire...E poi non riesco neanche a dormire, perchè ho la bocca piena di saliva!"
"Forse hai solo sete"
"Non credo...è che ho la gola secca, arida..."
"Amore: ascoltami bene, segui il labiale, ho curato i tuoi figli riesco a curare anche te!Non hai niente! Niente! FA solo caldo e tu hai sete! Alzati e bevi un bicchiere d'acqua!"
"me lo porti tu????"

poco dopo mi sente smanettare sulla tastiera del pc
"Non scrivere sul tuo blog che sto male!!!"
"Tranquillo, amore, tranquillo!"


Uomini: chiederebbero l'epidurale anche solo per il ciclo!

venerdì 8 aprile 2011

In pizzeria

Ieri sera abbiamo incarnato il luogo comune. E non ci siamo neppure sforzate, è andato tutto così, naturalmente.
Amiche, ex colleghe, a cena in pizzeria: il cameriere ha preso gli ordini per le pizze, il dolce e il caffè. Tutte e tre le volte si è allontanato ridendo e scuotendo la testa:
per me una margherita senza mozzarella
una mediterranea senza capperi e senza acciughe e le olive solo verdi
nella sfiziosa possiamo mettere il brie al posto della scamorza?
... ... ...
la pizza dolce la vorremmo metà con la nutella, poi l'altra metà ce la puoi fare metà con crema pasticciera e fragole e l'altra metà con i frutti di bosco?
... ... ...
caffè d'orzo in tazza grande
decaffeinato macchiato
per me liscio, ma decaffeinato
macchiato caldo
macchiato freddo
... ... ...
Che dite, quanti sputi ci siamo prese nel caffè?
Io per sicurezza ho preso sambuca con mosca...

giovedì 7 aprile 2011

Mi avete rovinata!!!

Prima di arrivare qua, prima di conoscere le blogger, non l'avevo mai fatto. E non pensavo che l'avrei fatto. Mia zia lo faceva, alla vecchia, però..., ma mia mamma non era d'accordo, "Te ne penti, lascia stare...". Poi siete arrivate voi e così, candidamente, avete detto "Sì, sì io lo faccio! Anch'io! Anch'io!"
E allora l'ho fatto anch'io: shopping on line! Ma non me l'avevate detto che è una droga!!! ora mi sono comprata un costume e un abitino che mi è arrivato in 6 giorni! E' uno spasso! Cazzeggio su internet, vedo, leggo i commenti, scelgo...
Per ora i miei pusher sono stati bonprix e la redoute, come vedete il budget è contenuto...
avete qualcos'altro da consigliarmi?

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!