mercoledì 10 ottobre 2012

Età anagrafica ed età oggettiva.

immagine tratta dal web
Sono gli oggetti i veri specchi. La chiamerei "età oggettiva".
Sono loro testimoni inoppugnabili e incorruttibili del tempo che passa.
Stanno ziti e fanno il loro lavoro fino a quando non servono più. E allora capisci che il tempo è passato e che non si torna indietro.
E forse è questo il motivo che mi spinge a mentire costantemente sulla mia età. Quanti anni hai? E che ne so! Se indosso vestiti che ho preso 6 anni fa, io mi sento quegli anni lì addosso. Se mi metto al collo una collana comprata a un mercatino nel 2003, io mi sento esattamente come allora, con quegli anni, quei pensieri, quell'energia. Quanti anni hai? Non lo so, dovrei fare una media con l'età delle cose che mi circondano...Il mio tempo scorre piano, ho ancora 28, 30 anni, a volte anche meno, quasi mai di più.

Poi stamattina lo Svizzero si è accorta di essere un po' in difficoltà. Se saliva sulla pedana per lavarsi  i denti non riusciva a specchiarsi nel piccolo specchio che gli ho attaccato appena sopra il lavandino. I suoi occhi erano troppo in alto.
Gli ho suggerito di scendere dalla pedana, mi ha guardato sorpreso "Il lavandino è un po' alto, mamma...", è vero, è alto, ma riesce lo stesso a vedersi nello specchio. Non ha più bisogno della pedana, Lo sguardo da sorpreso è diventato felice. Ha capito che è diventato un po' più grande, che è cresciuto.
Ed io l'ho visto lavarsi i denti così, come un grande, come faccio io, come fa mio marito...ed ecco che il cuore di mamma si è stretto un po'.

Per compensare vado a mettermi il foulard che ho preso in Grecia nell'estate 2001!

martedì 9 ottobre 2012

Da 0 a 6

6 anni fa avevo qualche chiletto in meno.
6 anni fa avevo i capelli più lunghi e più biondi.
6 anni fa indossavo, per la prima e unica volta, un abito fatto su misura; e mi sentivo bellissima.
6 anni fa avevo fatto in tutta la mia vita forse 10 lavatrici.
6 anni fa.
6 anni fa non pensavo che la vita sarebbe stata così bella!

Solo che ora si entra nel settimo anno!!! Aiuto!


Ieri sera abbiamo festeggiato con una torta (un tiramisù che mi è venuto davvero male) con 6 candeline. Lo Svizzero ha chiesto di chi fosse il compleanno.
 Gli abbiamo detto che era il compleanno della nostra famiglia e tutti e 4 abbiamo spento le candeline.

giovedì 4 ottobre 2012

L'invidia è una brutta bestia (ed io ne ho un allevamento pieno!)

immagine tratta dal web
Secondo me qualcosa non torna...
Sì, riapro il capitolo delle mamme-gnocche, perchè ho dovuto constatare  che il livello si è alzato ulteriormente.
 Questa l'ho vista alla scuola materna. Era lì per accompagnare i suoi due figli. Una donna alta, lunghi capelli neri raccolti in una strettissima coda di cavallo, poco trucco, un abito leggero fino alle ginocchia e sandali con la zeppa.
Ok. Bella.
Bella e ti dici, va bè la natura fa un po' così, è volubile, fa sempre come gli pare e con questa la natura è stata generosissima.
Ci può stare.
 O magari, provi a convincerti, è particolarmente in tiro visto che è il primo giorno e vuole fare bella figura con le mamme e con le maestre (vai te a capire perchè ci si ponga queste questioni, ma tant'è, c'è chi lo fa...).

Ma i giorni passano.
E lei rimane bellissima.
Ma...
Non è più sola, al braccio porta con disinvoltura un ovetto in cui dorme (tutte le volte dorme! grrrrr) una meravigliosa neonata di circa 1 mese.

1 MESE!!!

Io a 1 mese da ogni parto vagavo con gli occhi pesti, indossando, se dovevo uscire, una tuta sporca di rigurgito,  se no mi aggiravo in pigiama con aria da zombie, alternando stati d'animo degni di un disordine di personalità di tutto rispetto! MAi avrei pensato di mettermi dei tacchi, dei vestiti puliti e uscire. Ma anche qualora avessi voluto, io non ci entravo nei vestiti di prima! L'altro giorno quella si è messa una minigonna di jeans mostrando uno stacco di coscia di primo livello e pure abbronzato!

Io non mi capacito. Come fa? Con tre figli? Ha un massaggiatore che la massaggia mentre dorme? Ha venduto l'anima al diavolo?  Quella bimba non si sveglia mai?

Se vengo a sapere che allatta pure è la volta buona che sbrocco!

Ditemi almeno che esistono solo qui!!!

lunedì 1 ottobre 2012

Farina del mio sacco

Odio buttare le cose. Ma di questo ne ho già parlato... Odio anche rinunciare alle cose...metterle via, in cantina. Questo perchè solitamente mi dimentico dove le ho messe e poi ne vado in cerca come Pollicino quando però gli uccellini gli mangiano le briciole, come a dire, a caso... Tipo che non trovo più un tappeto. Un tappeto vero, no un tappetino da bagno, uno scendiletto...no,no proprio il tappeto che stava davanti alla tv. Dov'è? L'ho dato per caso a qualcuno di voi? Non si trova più!
Ma odio mettere via le cose anche perchè, seppure mi professi cristiana cattolica, in realtà sono un'animista, e mi convinco che negli oggetti entri un po' delle emozioni che mi hanno dato o che semplicemente mi aiutino a non dimenticare...Questo per dire che chiaramente ho pianto quando abbiamo smontato il lettino con le sbarre.
Smontato e messo via. Non serve più. Anche il piccolo è cresciuto e gli serve un letto da grandi-ni. Smontato dopo 4 anni di onorata presenza in casa.
Sempre presente, perchè appena ne è sceso uno, è salito l'altro, e lui, da bravo soldatino, li ha accolti tutti, fatti dormire, fatti piangere, imprigionati e fatti evadere. E ora è in cantina. Insieme agli scarponi sporchi , ai giochi del mare e alla riserva di vino.

Nessuno stupore se quindi ieri, il piccolo Anarchico è arrivato da me con gli occhi pieni di lacrime e la bocca a mestolino, mostrandomi i suoi sandaletti estivi, rotti e spellati, che aveva appena recuperato dalla pattumiera in cui li avevo messi... "Va bene amore, la mamma si è sbagliata, non volevo buttarli, rimettiamoli nella scarpiera!"

Ecco che questa mia devianza fosse ereditaria proprio non me lo sarei aspettato!

Non è che anche tutte le altre mie paranoie si sono trasmesse geneticamente?

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!