domenica 26 giugno 2011

Premio sfiga in vacanza 2011

E il premio sfiga in vacanza 2011 va a...

-silenzio in sala, i concorrenti con gli occhi lucidi trattengono il fiato-
a...
-mani nervose stropicciano fazzoletti e mani dei compagni-
a...
-chi tiene gli occhi bassi, che guarda fiero davanti a sè-
a...
Cocchina, per la sua vacanza in riviera 2011!

Cocchina ce l'ha fatta, fiera e orgogliosa, incede verso il palco per ritirare il premio e ricevere il bacio, in effetti un po' sopra le righe questo bacio, un po' lunghetto, con un po' di appoggio, ma Jhonny Depp bacia così, che ci volete fare..
"Grazie, grazie a tutti! In particolar modo ringrazio la bambina del nido dello Svizzero che è riuscita ad attaccargli la varicella, e quindi ringrazio anche questo simpaticissimo virus che ha scelto di esplodere sulla faccia di mio figlio proprio il giorno della partenza per il mare! Ringrazio anche la pediatra, per il suo consueto terrorismo psicologico "andate davvero al mare lo stesso? in albergo non vi faranno neanche entrare!". E lo ringrazio preventivamente anche per il contagio che arriverà sulla faccia dell'Anarchico.E poi non avrei vinto mai se non ci fosse stata mia suocera, che devo ringraziare particolarmente, perchè, lei che aveva deciso di scendere insieme a noi per il week end per farci compagnia, dopo neppure 24 ore dal suo arrivo, cade sul marciapiede e si rompe la tibia! Un mese ferma! e poi, per finire, ma questo è proprio una quisquilia, devo segnalare anche la mia straordinaria incapacità di leggere correttamente le mail! così al posto di prenotare dal 24 al 30 giugno, ho prenotato dal 24 al 30 luglio e ora ci hanno trovato una sistemazione, ma dobbiamo fare tre cambi di stanza in una settimana!"
Commossa Cocchina ritira il premio, ma cosa fa Jhonny? ci prova ancora? ancora la bacia!e a ben vedere sembra che abbia fatto scivolare il suo numero di telefono fra le mani della fortuna vincitrice, attento Jhonny, che se ti vede Vanessa...


...e comunque siamo solo all'inizio della vacanza...


...dimenticavo, il giorno della partenza mi è anche venuto il ciclo!

giovedì 23 giugno 2011

L'ultimo giorno

Ditemi che è normale, che è capitato anche a voi, che non sono io una paranoica piagnona...Oggi è l'ultimo giorno di nido per il mio Svizzero. E' da ieri che ci penso e che mi immagonisco (immagono?). E penso all'inserimento, ai suoi piantoni con gli occhi sbarrati, alle prime canzoncine incomprensibili che arrivavano a casa, ai primi lividi (dati e ricevuti), a quella volta che l'hanno messo in castigo, al barattolo dei sassi (ogni giorno, prima di salire in macchina, prende un sasso dal cortile e arrivato a casa lo mette in un barattolo di vetro) che è pieno pieno, ai primi lavoretti, ai primi giorni senza pannolino, quando tornava col sacchettino con le mutande bagnate...
Così oggi ho salutato le maestre e come una scema ho iniziato a piangere mentre, con un fil di voce, bisbigliavo "grazie di tutto!". Ditemi che il pianto davanti alle maestre l'avete fatto anche voi!

 E poi ditemi anche come posso far fuori stasera 4 mozzarelle e una vaschetta di pomodorini (siamo in 2 a cena): domani si parte e non voglio sprecare del cibo! Tipo una mozzarella in carrozza con la mozzarella al posto del pan carrè? Mozzarella in crosta di mozzarella?

mercoledì 15 giugno 2011

Oty, ovvero, cerchiamo di andare al mare!

Cerchiamo di tirarci un po' su...il piccolo anarchico è sbottato! dopo un numero elevatissimo di otiti, corrisposto ad un numero elevatissimo di antibiotici, corrisposto ad un numero elevatissimo di controlli dall'...otorinolaringoiatra (che, a dirla tutta, sembra il nome di un dinosauro , non di un medico), corrisposto ad un elevatissimo numero di notti urlanti, ecco è sbottato nel fisico e nel morale.
Nel morale: è isterico, sembra eternamente in preciclo, si arrabbia per nulla e poi si lascia sfinire di coccole, un attimo prima ha la bava alla bocca (sì, lo so, sono i denti, ma secondo me anche un po' la rabbia), e poi cerca di darmi un bacio anche se nons a bene come si fa.
Nel fisico: candida nella zona genitale, eruzioni cutanee ai polsi, mughetto in bocca e, chiaramente, Oty, la nostra amica otite. I luminari della pediatria bresciana, dopo lunghi consulti, hanno espresso lo stesso parere di mia zia Rina, classe 1932, licenza media : "portatelo al mare, questo bambino!". E così mare sia. A luglio. tre settimane nella celeberrima Zadina di Cesenatico! Non la conoscete? Strano...è il posto con la più alta affluenza di bambini e anziani insieme. E le mamme. Bambini, anziani, mamme. Come un paese quando scoppia la guerra. L'anno scorso mi torturavo guardano le donne anziani e cercando di immaginare come sarà il mio corpo fra 40 anni...ahhhhhh!!!Natura matrigna!!!! E qui torniamo nell'alberghetto dell'anno scorso, tanto i bimbi sono gratis!
E mare ad agosto.
Pazienza se io preferisco la montagna. Pazienza se in montagna ci andavamo gratis. Forza e coraggio alla ricerca del mare low cost. Low cost ad agosto. Come cercare una vergine al bunga bunga (anche come segno zodiacale). Tutto carissimo. Puntiamo all'appartamento, allora. Bene, contattiamo le agenzie e guardiamo le foto. Parliamone un po'. Ci sono delle foto capaci di spegnere l'immaginazione anche ad una dodicenne. La tristezza di bilocali arredati al risparmio, trilocali con agonizzanti divani letto, meravigliosi appartamenti con il televisore incelophannato. A me mettono tristezza. tanta. Allora, mi sono detta, puntiamo al campeggio con una bella casa mobile! D'accordo: casa mobile di 24 mq. Ripeto 24 mq che contengono bagno cucina soggiorno camera matrimoniale e camera doppia. Ripeto 24 mq. Ok, va bene, va benone, mi piacciono le sfide! Vorrà dire che il mega camion e la gru dei bimbi staranno in veranda se no o dentro loro o fuori tutti. Chiedo il preventivo, 2 settimane ad agosto in 24 mq: 1900 e rotti euro! Cosaaa???? Ma dove siamo? Già, dove siamo? Siamo a Rosolina Mare! Non la conoscete? Strano...è il posto di mare con la più alta incidenza di zanzare al mondo (dicono).Risultato? sono ancora qui a guardare le foto degli appartamenti tristissimi...tutta colpa di Oty!
Per cui se durante i prossimi mesi sparirò sarà perchè non ho trovato la connessione, o perchè mi hanno catturato le zanzare. Al contrario, è anche probabile che sarò presente come l'odore del minestrone su per le scale, se troverò la connessione e la noia mi prenderà per il collo.

martedì 14 giugno 2011

Un altro addio

La scuola è finita! Dovrei gioire e invece no. No, perchè il nomadismo del precariato scolastico fa sì che con ogni probabilità io non rivedrò più la bambina che ho seguito quest'anno. E non è facile. E' stato un anno difficile, ho mandato giù mille rospi, mi sono scandalizzata e ho fatto finta di non sentire, ma tutti i miei malumori erano rivolti alle colleghe. Per tante situazioni: questa o questa per dire...
La piccola no. La piccola non si tocca. Ha 9 anni e non parla. Ma ogni tanto ha tuffato i suoi occhi nei miei: e i suoi occhi rivelavano la profondità di chi non ha le parole, ma vorrebbe, vorrebbe dire. Vorrebbe dire la gioia e la stanchezza, la noia e l'entusiasmo, la rabbia e l'energia. Vorrebbe dire "maestra basta!", ma anche "maestra, grazie!", a volte "maestra, mollami!", altre "maestra, che succede?".
 Vorrebbe dirlo, ma non trova i mezzi. Trova solo i suoi occhi, da gettare a chi si ferma a guardarla, a leggere, in quello che è per ogni essere vivente lo specchio dell'anima, i movimenti della sua anima. Spesso distoglievo per prima io lo sguardo, quasi sopraffatta e turbata dalla profondità di quello sguardo, persa nella difficoltà di sciogliere il mistero del suo non farsi capire.
Staccarsi da un bambino è duro. Staccarsi da un bambino fragile, delicato, è durissimo.
In bocca al lupo, piccoletta!

lunedì 6 giugno 2011

Le magie delle donne

Il piccolo ha l'otite. Ancora. La numero 1000 da quando è nato. Da novembre abbiamo tenuto il fantastico ritmo di un'otite al mese, con conseguente ciclo di antibiotici. Ciononostante siamo arrivati alla perforazione del timpano, con conseguente visita dalla mega otorinolaringoiatra della città, che me l'ha osservato per circa un mese, poi mi ha detto "spero di non rivederla più!" e dopo due settimane ero già in farmacia a prendere l'antibiotico. Ora siamo alle punture. E lasciamo perdere perchè non ne posso più!
In ogni modo...l'unica cosa che i vari otorini mi dicono è che il bimbo sta bene, è a posto, ma per lui l'ideale sarebbe il mare. Peccato che noi viviamo a Brescia, città ricca di molte cose, ma non del mare. E così eccomi a pianificare week end al mare per tutta la famiglia, con mia suocera che preme "te li porto io al mare!". Mentre ribalto siti e portali e mando mail a qualunque struttura ci voglia ospitare, mi viene in mente che al mare si va in costume...
La prova costume.

L'ultima gastro enterite che mi hanno passato le mie creature mi ha ridato la taglia pre gravidanze, quella che non vedevo da più di tre anni. Evviva!
Con gli ultimi chili persi ho detto definitivamente addio a quello che penso si dovrebbe chiamare seno e che, già ridotto prima, ora è definitivamente scomparso. Mistero. Tipo triangolo delle bermude. C'era qualcosa. Ora non c'è più. Manco silvan...
E così provo i costumi dell'anno scorso, ma signore mie, l'anno scorso io allattavo! Una seconda c'era! I reggiseni li riempivo! mettevo pure i tringolini senza imbottitura!
Inutile piangere sul latte versato (e perso)...qualcuno conosce qualche rito apotropaico per farlo tornare? Non chiedo tanto, una mezza misura: una cosina insignificante per voi, una speranza per me! Che non mi si dica che devo rimanere incinta di nuovo perchè noncelapossofa!

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!