venerdì 2 marzo 2012

Rossetto magico


Che fate quando vi sentite giù? Io mi metto il rossetto. Sono seria. Faccio così. 

Una mia amica risolve gli affondi della vita dall'estetista, non so perchè ma a lei un colpo di ceretta fa sembrare la vita più bella. Un massaggio drenante le drena anche la tristezza. A me no. Sarà perché la ceretta mi fa malissimo e il dolore non mi piace particolarmente. Sarà perchè dopo la ceretta l'estetista mi propone trattamenti aggiuntivi che nascondono dei sottotesti non molto celati: "una bella pulizia al viso, quando la facciamo?" " ho dei nuovi prodotti anticellulite fenomenali, li vuoi provare?" "hai mai pensato alla ginnastica passiva?". Ecco, apprezzo il tatto, ma la mia autostima subisce un abbassamento, anzi un decluttering. 
Ne ho un'altra, che è la nostra Bree van de Kamp, che mette in ordine. Riordina tutto. Anche cose non sue, tipo l'armadio della sorella, il comò dei genitori...Riordinare riequilibra il suo giardino zen mentale. La fa stare bene. E' inutile dirlo, l'abbiamo invitata tutte a casa nostra a sfogare le sue tristezze, ma non ha accettato, probabilmente la cosa per funzionare non deve essere indotta.
Io mi metto il rossetto. Perchè mi fa sentire bella. Anche se sono vestita come una dodicenne che non ha ancora fatto il cambio armadio.Anche se i capelli mi sembrano colati sulla testa. Però, se per sbaglio incrocio uno specchio e mi vedo lì, sconvolta, stanca e un po' abbattuta, lo sguardo si possa su questa macchia di colore e così, mi sembra che faccia brillare il resto, che magicamente valorizzi gli occhi, esalti l'incarnato, minimizzi le imperfezioni, distolga lo sguardo dal naso, dei nei, dagli occhiali...Insomma il classico rossetto magico!
O forse è solo che così posso giocare di nuovo, posso tornare bambina, quando mettersi il rossetto era il massimo del trucco possibile, il passo estremo, l'ultimo baluardo da raggiungere per abbandonare l'infanzia e diventare donna. E allora nascosta in bagno, con i rossetti pastossimi color rosa barbie della Debby, provare a metterli, a toglierli, a rimetterli, fino a toglierli di corsa quando la mamma chiamava perchè era pronta la cena.

9 commenti:

  1. Ah ti capisco sai: la settimana scorsa ho fatto la mia prima tinta per capelli (ma tono su tono, non permanente) e da allora mi sento meglio anche se la fregatura c'è: adesso quando esci dal bagno la cena te la devi preparare da sola! Le case cosmetiche hanno ancora molto da fare per noi donne. Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, hai ragione, devono perfezionarsi...

      Elimina
  2. Ah no. Il rossetto non mi cambia la vita. Soprattutto perchè adoro le tinte forti e io lo metto come solo una scimmia con l'Alzheimer potrebbe fare. Quindi i primi minuti mi sento una sgnoccolona. Poco prima di accorgermi di averlo spalmato sulle mie palettone da castoro. Per sentirmi bene io metto la musica e fingo di essere la protagonista del mio video girato low cost da un regista indipendente del Sundance film festival. Un messicano clandestino o un finlandese muto.Comunque funziona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma guarda che le palettone striate di rosso carminio o viola prugna ardente sono i nuovi must della stagione...sono sicura che anche quella sciacquetta della Letizià Castà, con i dentini che si ritrova, se li spennella di nuances e macchie...

      Elimina
    2. Già... Chissà com'è, alle sgnoccolone si perdona tutto. Io, se dovessi rompermi la paletta, verrei classificata nella categoria anfibi.

      Elimina
  3. Oggi ho comprato un asciugacapelli nuovo... l'altro l'ho bruciato... sarà quel filo così lungo che mi fa andare ovunque... ma mi sento veramente in pace con il mondo!!!!

    RispondiElimina
  4. Il rossetto rosso è sempre stato l'amico migliore di tutte le donne anche per l'umore.

    RispondiElimina
  5. Io metto lo smalto, ma non rosso o rosa (neanche ce l'ho) viola, verdino, azzurro, giallo (il mio preferito) e argento.

    RispondiElimina
  6. Con lo smalto la mia è una battaglia persa! Riesce a essere decente forse per 1 giorno, sempre che sia riuscita a stenderlo senza grumi e abbia avuto la pazienza di lasciarlo asciugare (due condizioni che hanno la stessa frequenza della cometa di Halley!)...

    RispondiElimina

Che te ne pare? Ne parliamo un po'?

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!