mercoledì 7 marzo 2012

Osservazioni da un parcheggio

In attesa di scrivere qualcosa di serio (?), edificante (?) e originale (!), lasciatemi unire al coro di donne-uomini che rumoreggiano nei parcheggi antistanti gli asili.
Orbene, cara mamma/ caro papà, la distanza massima dal cancello al parcheggio più lontano è 30 metri. 30 metri. Se proprio la metti lontano. Ecco, 30 metri, in una bella e fresca mattina di marzo, tenendo per mano il tuo bimbo che sa camminare (ricordi? quello strano e utile movimento alternato delle gambe) , sono  una cosina bella da fare! magari fai due chiacchiere in più, gli ricordi che gli vuoi bene, gli parli della tua infanzia, quello che vuoi! ma cammina! perchè proprio non capisco perchè devi parcheggiare il tuo gigantesco e pulitissimo (ma quante volte lo lavi?) suv sul marciapiede davanti al cancello!va bene, il marciapiede è grande, ma probabilmente è grande perchè dovrebbe essere un punto di raccolta, di chiacchiere, di passeggini, non il tuo parcheggio privato in front of asilo! E se lo trovi sempre sgombro non è perchè noi poveracci abbiamo paura di ledere gli ammortizzatori delle nostre sgangherate automobili o perchè non abbiamo capito la straordinaria legge della fisica per cui se parcheggio più lontano ci vuole più tempo per arrivare a destinazione, ma perchè pensiamo che non sia il caso di incoraggiare lo sviluppo e la crescita di altri furbi in questo paese di furbi, di gente che pensa che le regole non li riguardino, siano facoltative, orpelli utili solo se in grado di avvantaggiarci. Allora, cara mamma dal capello fluente e splendido (sì, questa è invidia, me lo dico da sola!), che esci sbattendo il portellone del tuo suv , parcheggiato davanti al cancello, sul marciapiede, te lo dico in amicizia: SPOSTALO! Il marciapiede, come dice la parola, è per i PIEDI! capito? piedi, no ruote! e già che ci sono, sempre in amicizia,  ascoltami: metti la cintura a tuo figlio! Perchè anche se il tragitto è breve (e ancora una volta mi chiedo a che ti serve 'sto suv!), il pericolo è uguale! E poi, ma questa volta con un po' meno di amicizia: se sei nel parcheggio di un asilo, RALLENTA! cazzo corri?

9 commenti:

  1. Ricorda: chi ha il SUV in Italia non può fare a meno di parcheggiare in doppia fila, specie su strade strette e trafficate, occupare indebitamente posti degli handicappati, contravvenire ai divieti di sosta e di transito. I proprietari di SUV rientrano in una categoria a parte, ma non farmi scrivere qui il loro nome...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dici che prendono una patente particolare? fanno un corso?

      Elimina
  2. Ma sai che ne vedo tanti che mettono i bambini sul seggiolino ma non li legano? (mi viene in mente il vicino sotto di me, 4 anni) Ma non si rendono conto che è doppiamente pericoloso perchè il seggiolino di questa fascia d'età non è ancorato se non lo leghi insieme al bimbo?
    Da noi cmque sul marciapiedi davanti all'asilo hanno messo una fantastica staccionata di metallo così ci si può avvicinare solo a piedi o con passeggino :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la staccionata! mi sa che vado a proporla!

      Elimina
  3. Io mi devo sorbire anche mia cognata, che non ha mai usato nè cinture nè seggiolini per la figlia in auto e poi viene a dirmi: " Ma fai camminare scalze le bambine sull'erba? Si raffreddano! Si fanno male!"

    RispondiElimina
  4. Pensa che a volte sistemo Bebè sul seggiolino e poi presa da altre cose non lo lego... prima di partire lui mi grida "non mi hai legato!!!"
    Per quanto riguarda il parcheggiarsi davanti al cannellone della scuola... è super vergognoso... davanti alla mia scuola c'è un piazzale gigantesco... ma gigantesco per davvero dove fanno il mercato il giovedì... considera che è il parcheggio anche del palazzotto dello sport... ho dato l'idea della grandezza? Bene! Nonostante questo la mattina il povero vigile deve discutere con almeno 4 5 macchine che puntualmente si mettono al posto dei disabili... o sullo spazio dove si ferma il pulmino dei bambini disabili... e quando vengono ripresi sono così cafoni e disarmanti... che pena! Ma come diceva una mia vecchia vicina di casa sulla sedia a rotelle quando le occupavano il posto... "Ricorda oggi a me e domani a te!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il correttore automatico... non lo sopporto... ovviamente non è il cannellone ma il cancellone! e non è il palazzotto ma palazzetto

      Elimina
    2. ma perchè hai corretto? mi piaceva pensare che la scuola avesse un cannellone! che poi esattamente cosa sarebbe? un incrocio fra una canna gigantesca e un cannolo siciliano? fantastico!

      Elimina
  5. E dai Francesca...: stampa questo post paro paro e lascialo sotto il tergicristallo del pachiderma meccanico!
    Dai lo so che ce la puoi fare

    RispondiElimina

Che te ne pare? Ne parliamo un po'?

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!