mercoledì 20 febbraio 2013

La tosse, la fame, l'attesa

Quest'inverno non dà segni di voler finire...e la mia tosse ringrazia! Sì perchè sto cercando di battere il record mondiale di tosse: sto praticamente rantolando e producendo rumori come il più accanito dei fumatori cubani da 24 giorni. Ininterrottamente.
Ho provato col miele, con i suffumigi, con lo sciroppo omeopatico, con lo sciroppo chimico, con la forza di volontà e l'autosuggestione....nulla.
Poi è arrivato lui, strisciante e mite, ha iniziato a dare dei buoni risultati, anche se quando lo dico la gente sussulta: lo sciroppo di lumache. Però! buone le lumachine! e poi efficaci, ma non durevoli. Così dopo averlo finito e avere visto dei miglioramenti mi sono detta: ma è solo tosse, ora molto leggera, passerà...Errore! appena le lumache se ne sono andate è ritornata la tosse cattiva, quella che mi obbliga a tossire aggrappandomi a uno stipite, con le gambe attorcigliate come una trapezista di Moira Orfei se non voglio farmi la pipì addosso.
E allora ho richiamato le lumachine, con le quali penso di arrivare a finire la gravidanza...con buona pace del piccolino che sta nella pancia, che se non altro, magari nascerà un tipino tranquillo, un po' lento, placido. Il che, considerando le belve che mi stanno intorno, non sarebbe male...

Nel frattempo sono passate le difficoltà digestive e posso mangiare! Quanto voglio! Come voglio! Evviva!
Invidiose? aspettate....perchè:
Fra una settimana farà il test della curva glicemica per il diabete! Non Potrò più mangiare niente!
Finita l'invidia? Direi!

Ma oltre a tutto ciò, rivivo con stupore quella sensazione che ho avuto con le altre gravidanze, e che non pensavo si riproponesse ancora, quel sentirmi piena, appagata, soddisfatta, se vuoi un po' naif, ma galleggio a un metro da terra...Mi sembro una bambina, quando rivelando la mia attesa, qualcuno mi chiede " Ma è il primo?" Io inclino la testa, sorrido, forse metto anche un pezzetto di lingua fra i denti e dico "Il terzo!"...mi sembra di averla fatta grossa! Mi aspetto che mi dicano"Birichina!" e in effetti mi sento così...c'è chi invece si prodiga nel farmi i complimenti, inneggiando al mio coraggio. Ma no! Non c'entra il coraggio, c'entra il suo contrario, c'entra la leggerezza, la voglia di avere e dare sorrisi, l'allegria, la confusione che tanto ci piace...E così passo per madre coraggio io, che faccio fatica a rispondere a chi mi sbaglia il resto...

Fra un mesetto morfologica...anche se un chiaro sospetto sul sesso ce l'ho già!

6 commenti:

  1. Posso aggiungermi al coro di chi ti considera coraggiosa? Perché chi l'ha detto che il concetto di coraggio escluda la leggerezza? Mi hai fatto venire una grande nostalgia di quella sensazione particolare che si prova in gravidanza, quella specie di serenità potente e forte abbinata ad un ottimismo cosmico che ha il solo difetto di scomparire piano piano dopo il parto. Ma forse questo non è il tuo caso.
    Ma questa tosse? Dura da parecchi giorni, hai avvertito il medico? Per caso prima della gravidanza soffrivi di reflusso gastroesofageo?
    Ecco sto facendo l'apprensiva, ignorami, ma non troppo.
    Un bacio grande e buona leggerezza.

    RispondiElimina
  2. No, non ti preoccupare: è una tosse "buona", solo che, probabilmente, ho un sistema immunitario concentrato su altro...e poi qua nevica ogni 10 giorni..insomma non è che questo inverno mi stia aiutando!

    RispondiElimina
  3. bella!!! sono troppo felice per te!!! Son sincera... vorrei vivere quello che vivi tu... (la tosse no... eh!!) ma non è invidia... guardo il cielo e strizzo gli occhi a Lui che magari prima o poi ce lo fa questo regalo.... Ti abbraccio forte ... commossa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so che il tuo affetto è sincero e spero davvero che le tue preghiere siano esaudite! e ricambio il forte abbraccio!

      Elimina

Che te ne pare? Ne parliamo un po'?

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!