venerdì 31 dicembre 2010

Zero bilanci

Di solito sono un po' contabile...cioè, non con i soldi: quando si va in pizzeria con le amiche inizio a sudare al pensiero di gestire i soldi per pagare il conto e dare i resti, e quella che paga per due, e quella che ha solo il pezzo grosso, e quella che aggiunge 5 euro al totale perchè così il resto viene più facile...no, quei conti lì non li so fare!
Ma, da quando ho memoria di una certa autocoscienza, ogni 31 dicembre mi ripasso tutti i mesi, gli avvenimenti, gli eventi, le sconfitte e le vittorie. Quest'anno no! No! No! No! 
me lo voglio lasciare alle spalle questo 2010, crudele, spietato, vorace come la miglior metafora della vita si possa fare. Non voglio ripercorrerti: sei stato doloroso e ingiusto. Hai dato tanto e hai tolto troppo. Non ti posso valutare, non posso darti un voto, come potrei? se guardo il bene che mi hai dato sei un anno meraviglioso, se penso a quello che ci hai tolto saresti da bruciare al rogo. Ti lascio lì, 2010. Ti valuterò quando sarò più saggia, quando i capelli bianchi e tanti altri 2010 mi avranno insegnato a leggere la vita.

mercoledì 29 dicembre 2010

Una dieta straordinaria e efficacissima

Dovrei parlare un po' del Natale, vero? ma anche no! l'ho sofferto un po' quest'anno...dobbiamo lavorarci su per migliorarlo un po', sotto tutti, tutti i punti di vista e siccome di strada ce n'è tanta da fare, lasciamo per ora perdere, anche perchè ho buone notizie da dare: sono dimagrita! ho trovato una dieta  F A N T A S T I C A!!! 
allora, io mi trascino qualche chiletto dalla prima gravidanza, non è tanta roba, ma quel che basta per non rientrare più nei vecchi vestiti, che ora stanno prendendo un tocco vintage non trascurabile, ormai...comunque è un po' che litigo con quei chiletti ed ho usato molte armi:
- strani sciroppi drenanti: ne ho bevuto un sorso, non ho fatto niente plin plin in più, ho lasciato perdere
- massaggi: me li ha regalati mia mamma, li ho fatti, regolare, ma nessun calo, in compenso mi sentivo una regina
- camminate: giuro che ci ho provato a rimettermi in moto con lunghissime passeggiate con il passeggino, senza nessun risultato
- ho anche preso una versione per poverelli della wii balance fit, che mi dice anche le calorie che brucio, umiliandomi regolarmente!
- ho provato a non mangiare carboidrati, ad abolire il burro, non entra più la Nutella...ma niente!
Sì d'accordo, spesso alternavo a queste pratiche dolci consolazioni a base di LINDT, ma erano necessarie per riprendermi dalla tristezza di non essere dimagrita! Ok, ne sono consapevole, il classico circolo vizioso di una donna con poca convinzione! ma poi...poi è bastato prendere un innocente virus che sta affliggendo la nazione (quello dissenteria/vomito per intenderci) e passare 48 ora digiuna, nutrita solo con rarissime camomille e sciapissimi brodini e voila!!! 2 chili in 48 ore! brava vero? e per premiarmi, appena me la sono sentita di mangiare, manate di LINDT a volontà!!! 
Vi ho sentite!!! e la risposta è No, non mi sono più pesata  e non intendo farlo!!!!!! io voglio finire quest'anno con la pia illusione di essere rientrata nel peso pre-anarchico!!!

martedì 14 dicembre 2010

Dormirai! (prima o poi!)

Tenace. Così bianchina la nonnina mi definisce nell'esprimere il mio modo di vivere la mammità. Tenace. Tenace mi piace! Tenace perchè voglio che l'anarchico dorma. Lo voglio disperatamente, fortissimamente! lo voglio da sempre, da quando siamo tornati a casa e siccome la natura è dalla mia parte (prima o poi dormirà tutta la notte senza svegliarsi) le ho provate, le sto provando tutte. Ma quando dico tutte, intendo tutte! Ecco un elenco (vanno di moda ultimamente) di quello che ho fatto per farlo dormire:

- Rescue Remedy in testa: aveva circa 10, 15 giorni e delle coliche che al confronto il mio travaglio sembrava una passeggiata di salute. Mia cognata: psicologa, naturopata, omeopatica, olistica e boh, altre cose strane, ma del tutto digiuna di bambini e neonati mi consiglia il rescue remedy: il più potente dei fiori di bach! da mettere solo qualche goccia in testa, più o meno lì...dove c'è la fontanella! L'ho fatto, giuro! e già che c'ero li prendevo anch'io! Risultato: nulla! (era un po' prevedibile): lui non dorme e io neppure!

- Fascia: una cugina mi regala una copia di questa fascia: lo metto dentro e dorme! Cessano le coliche! Quasi all'istante! Grido al miracolo!!! Vantaggi: è efficace, lui dorme. Svantaggi: appena lo togli dalla fascia per metterlo in culla, si sveglia. Risultato: lui dorme, io ce l'ho sempre addosso. Così mi converto al ...fascismo(?!?)!)


- Fascia 2: rileggo con attenzione "Il linguaggio segreto dei neonati" (testo che già conoscevo e di cui attuavo i principali punti) e mi soffermo sulle fasciature. Posto che l'anarchico è un bimbo da fascia, proviamo a fasciarlo: piego  a triangolo la copertina di pail, lo metto dentro e lo chiudo come un burritos. Si addormenta. Da solo. Quasi subito. La vita comincia a sorridermi! Vantaggi: ottimo, pratico e efficace, riduce le coliche, il bimbo si sente al calduccio, stretto, stretto come in pancia. Svantaggi: arriva l'estate, se lo fascio si scioglie!

-Sciroppini: supplico la pediatra di aiutarmi, lei mi sorride, è mamma, e poi con uno sguardo accondiscendente mi fa: "Provi questi..." convinzione pari a zero. Dormill e melatomil: se gli davo acqua fresca forse facevano più effetto. Risultato: nulla!

-Stordimento con vapori alcolici: eravamo in alto adige in vacanza. La sera, l'unica cosa che si poteva fare era andare al bar a bere qualcosina. Non ero incinta e non allattavo (cosa che ultimamente non era capitata poi così spesso!), così ci do dentro e recupero il mio vecchio amore: sambuca con mosca. Poi mi spupazzo per bene l'anarchico con tanti bacetti e paroline. Di notte dorme. Sì, si sveglia qualche volta, ma non vuole il latte, non lo prende più! il che cambia drasticamente la qualità del mio sonno! Evvai!!!! per 10 giorni bevo con un alpino al raduno nazionale! per 10 notti non prende il latte! Vantaggi: economico e piacevole, la sambuca era ottima anche contro  la sciatica. Svantaggi: forse ho avviato mio figlio sulla strada dell'alcolismo, ma comunque, scesi di quota non c'è più stato nessun effetto, nonostante bevessi di tutto, ha  ricominciato a volere il suo latte.

- Rimedio omeopatico 1: supplico il pc man di trovare una soluzione, lui va in una farmacia che ha il reparto omeopatico grande come l'IKEA e torna con un boccetto misterioso. Su internet leggiamo commenti entusiastici ("mi ha cambiato la vita! è miracoloso!"). Leggiamo gli ingredienti e troviamo un certo OPIUM (!): esultiamo! dormirà di certo! macchè, non se ne accorge neppure. Una sera, disperata, ho provato ad aspergerlo con il liquido misterioso, tipo prete con acqua santa...ma anche lì nessun risultato!

-Sacco nanna: non lo fa dormire, ma rende il mio sonno più tranquillo!

-Rimedio omeopatico 2: questa volta vado io in farmacia, la farmacista mi scruta un po' e mi da una boccetta con dei granuli magici! Li provo sciolti nel biberon e qualche effetto arriva, si riducono i risvegli ...la prima settimana, poi finisce l'effetto magico e torniamo da capo

In questi giorni ha avuto tosse e raffreddore e dopo un paio di notti terrificanti, ho scatenato tutti i rituali in mio possesso, ecco cosa ho fatto ieri:
- mega lavaggio nasale (5 ml per narice) prima di andare a dormire 
- mega biberon di camomilla con granuli magici
- cotone imbevuto di emulsione balsamica sul comodino
- cuscino pieno di lavanda, sale e trucioli di legno comprato al mercatino dell'oratorio e scaldato al microonde piazzato lì nel lettino (non chiedetemi perchè...)

 risultato.....
....
....
...
ha dormito!
e ora tutte insieme facciamo corna, tocchiamo ferro, legno, attributi...

lunedì 13 dicembre 2010

e ancora regali, almeno ci spero!

e un altro!!!! questo è un po' come la busta! cioè quando il parente, indeciso su cosa regalarti, ti allunga una busta bianca con dentro qualche simpatico foglietto di carta! ah, i bei tempi! ora, per i parenti non esisto neppure, esistono solo i due nipotini e le bustarelle arrivano a loro! per fortuna ci pensa Wonder a rimettere le cose in ordine!

e vai di candy!

a Natale le care amiche blogger si sbizzarriscono ed io non posso fare a meno di esserne riconoscente! brave! e in particolare brava mamma papera!

La notte magica

C'è già magia! qui da noi si festeggia Santa Lucia, un brava Santa che passa la notte fra il 12 e il 13 dicembre, con  il suo asinello e lascia i regali ai bimbi buoni (mai nessuno che premi, che so, i bimbi insonni o frenetici o monelli...!!!). In cambio, oltre ad una buona condotta, chiede di ricevere qualcosina per aiutarla nel suo viaggio di casa in casa: un po' di latte, un po' di fieno, due biscotti... 
Ecco, è passata anche di qui...
Prima di arrivare, però, i bravi bimbi la sentono! 
Sì perchè può capitare di sentire il campanellino della Santa nei giorni che precedono il 13...
Ed è andata proprio così: campanellino, stupore, emozione e un po' di paura, preghierine e richieste (la chitarra dlen dlen), e poi la notte prima, sul balcone le ciotoline (IKEA) con l'acqua e i biscotti...E al mattino, gli occhietti assonnati, il ciuccio in bocca e i pupazzetti in mano,il mio Svizzero scalzo e caldo di letto, si è avvicinato alla sala, ha visto i regali sul tappeto e poi è andato a vedere le ciotoline: erano vuote! davvero era passata Santa Lucia! E questa magia vale di più dei regali ricevuti: lo stupore e l'emozione del percepire il mondo fantastico dentro a quello reale, il sogno che va a braccetto con la realtà, la fantasia che regna ovunque...

martedì 7 dicembre 2010

Un post grigio ( e triste), nonostante Natale

Mi annoio da sola! nel senso che riesco ad essere noiosa persino a me stessa, che di solito, invece, mi stimo molto, anzi mi trovo proprio molto interessante! e invece, ultimamente no.
Sarà che...che sono stufa di questo cielo grigio che se non piove nevica e poi piove e poi di nuovo nevica e non c'è mai fine?
sarà che...che bianchina la nonnina  è malata ed io non ho tregua dai miei marmocchi neppure per andare a fare la spesa, figuriamoci un salto dalla parrucchiera?
sarà che...che non piace come sto lavorando, che le aspirazioni da salvatrice del mondo e rivoluzionaria della scuola si stanno miseramente scontrando contro la realtà e anche, diciamocelo, la mia stanchezza (o dovrei dire arrendevolezza?)?
sarà che...è un po' che non vedo le mie amiche e se non le vedo per un po' è come se un pezzettino di me vivesse nell'ombra e nell'ombra non ci sta bene?
sarà che...a dicembre di un anno fa hanno fa hanno diagnosticato il tumore che si è portato via mio cugino (ecco l'ho detto, prima qua che a molte persone del mio mondo "reale") e ed è pazzesco come la mente torni sempre lì, come i ricordi, i pensieri più banali finiscano col toccare lui...E mi basta stare in silenzio per pochi secondi, che mi ritorna in mente lui, e allora devo accendere la radio, cantare, navigare per sfuggire dal dolore della sua assenza e dalla consapevolezza del primo Natale senza di lui.

ecco, e questo grigiore che ho addosso, nonostante abbia addobbato la casina per le feste (posterò le foto!), non si scolla e mi si appiccica, molesto, e non mi piace, e non mi piaccio. Ma da qualche parte, in qualche modo, dovevo pur dirlo...Grazie.

Lettori fissi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I miei cuccioli...

Lilypie Second Birthday tickers

ho perso il contoooo!!!